top of page
Cerca

Distrazione o risorsa? Da dove attingiamo la nostra energia vitale?

Aggiornamento: 26 ott 2023

Non molto tempo fa, mi sono resa conto che ciò che stava ringiovanendo mio marito stava prendendo energia da me e viceversa. Ho capito l'importanza di questa consapevolezza e cosa avrebbe cambiato nelle nostre vite e gli argomenti che avrebbero potuto essere evitati. E ho iniziato a pensarci.


Ti sei mai davvero posto questa domanda? Quali cose mi risorgono? E non quelle che mi piacciono fare per distrarmi. Quale attività faccio, quali persone vedo per provare sensazioni ed emozioni positive e aumentare la mia energia? A volte aspettiamo tutta la settimana nei weekend o nelle vacanze, ma ricarichi le batterie durante questo tempo libero? E il tuo coniuge si riprende allo stesso modo?


E soprattutto, ti rendi conto che a volte, ci esauriamo per compiacere...


Cosa perdiamo a volte compiacendo le persone?


Cosa fai per il fine settimana? Andiamo a cena a casa di un amico d'infanzia di mio marito. Cosa fai per le vacanze? Vado dai miei suoceri. Queste sono attività molto semplici, nel peggiore dei casi se non ricaricano le batterie, non può far male. Rende felice il tuo coniuge e devi solo essere presente, ascoltare, sorridere, discutere. Ma se finalmente passare il tuo fine settimana per compiacere potrebbe richiedere più energia di quanto sembri. E soprattutto, il tuo coniuge si rende conto che per te può essere uno sforzo che non ti porta il beneficio che porta a lui? È probabile che non vi rendete conto, né te, né lui, dell'impatto di questi piccoli sforzi quotidiani.



Adattarsi a volte è uno sforzo


All'ultima vacanza avevo organizzato per noi di trascorrere una settimana con il mio migliore amico che non vedo spesso. Non vedevo l'ora di questo momento. A metà settimana mio marito mi ha detto che doveva tornare a casa per lavorare. All'inizio ero molto turbata per la sua partenza. L'ho vissuto come un abbandono. Poi, durante la mia meditazione mattutina, ho avuto una consapevolezza. Mi sono reso conto che potevo chattare con il mio amico fino all'una di notte e non sentirmi stanca mentre spesso mi addormento già alle dieci di sera. E ho capito che parlare con lui era una grande risorsa, mi conosce da 30 anni, i nostri legami sono molto forti. Ma per mio marito è solo uno dei miei amici e anche se è molto amichevole, non è una risorsa per lui. Mi è diventato molto chiaro che non stavamo vivendo le stesse vacanze. Io prendevo una grande esplosione di energia, lui no. Possiamo davvero ricaricare le batterie quando dobbiamo adattarci a qualcuno che non conosciamo molto? Assolutamente, perché alcune persone non considerano le vacanze se non andando nelle civiltà per scoprire.

Ma non è il caso di mio marito, è un maniaco del lavoro e la prospettiva di tornare a casa in una città vuota dove poteva essere concentrato, ascoltare podcast che lo interessano e sviluppare nuove idee era in definitiva più eccitante per lui di una settimana in spiaggia. Ed è lo stesso per me. Io sono francese e lui è italiano e anche se padroneggio perfettamente la sua lingua, le cene con gli amici in cui tutti parlano allo stesso tempo rimangono estenuanti per me e richiedono energia. Non sempre lo capisce lui perché torna ringiovanito. Stesso divario con i bambini che sono pieni di energia e devono passare il trabocco alla fine della giornata urlando, correndo e saltando ovunque quando hai bisogno di calma per ricaricare le batterie.



Risorsa o distrazione?


È davvero interessante prendere coscienza di questa energia vitale che ci anima e del fatto che non è inesauribile e che non dipende necessariamente dalla nostra quantità di sonno o dal nostro livello di affaticamento in generale. Quante volte hai pensato di essere completamente esausto solo per finire a festeggiare fino alle prime ore del mattino perché ti stavi divertendo così tanto che ti sei completamente dimenticato del tempo e della tua fatica. Penseresti che sia lo stesso per tutto. Ad esempio, a volte ci sentiamo esausti e tuttavia trascorriamo diverse ore davanti a uno schermo invece di dormire. Eppure questi due esempi sono molto diversi. In un caso è più una risorsa e nell'altro è spesso una distrazione.

Infine, la differenza tra i due è semplice da definire, basta vedere come ti senti dopo. Quando facciamo un'attività che ci rigenera, spesso abbiamo un sorriso sui nostri volti nelle ore che seguono, ci sentiamo rigenerati, pieni di energia. Quando ci siamo semplicemente distratti ci sentiamo al contrario un po' apatici, persino stanchi, se fosse solo per compiacere e anche colpevoli, se ci rendiamo conto che abbiamo passato il tempo per diverse ore in cui spesso abbiamo cose utili da fare.

L'energia vitale, ciò su cui l'agopuntura, l'osteopatia e, naturalmente, la sofrologia lavorano per trasformarti.

Sii consapevole delle tue risorse


Dopo questa realizzazione che ho vissuto, la sofrologa che sono non ha potuto fare a meno di fare il collegamento con il suo lavoro e con il modo in cui aiuto i miei clienti. Essere consapevole di questo indicatore di disponibilità e di vitalità ti permette di risparmiarti e imparare a dire stop, agli altri come a te stesso. Tutte le emozioni sono spesso esacerbate quando sei giù, da qui l'importanza di preservare la tua vitalità. Con la sofrologia è attraverso la coscienza che fluidifichiamo questa energia a volte bloccata e che le permettiamo di circolare di nuovo. Ci rendiamo conto di ciò che ostacola o talvolta blocca questo traffico. E diventiamo anche consapevoli di avere dentro di noi le ricchezze, le capacità e i rifugi che rigenerano la nostra fonte di vita. L'evocazione mentale di quali risorse risveglia questa energia vitale come farebbe l'attività stessa. Senti le stesse sensazioni di benessere, gioia e motivazione. Diventi padrone del tuo potere.


I percorsi sofrologici sono tutti unici perché si adattano ad ogni persona rispondendo alle sue esigenze specifiche e attivando le proprie risorse. Ho incluso questa frase alla fine di ogni post da quando ho iniziato il mio blog. Con questo, ha proprio senso.


Non esitate a contattarmi per maggiori informazioni o per fissare un appuntamento.

stefanie.sofro@gmail.com

+33665539039


Se ti piace, metti mi piace, commenta e condividi!

72 visualizzazioni3 commenti

Post recenti

Mostra tutti

3 Comments


Stephanie Testa
Stephanie Testa
Oct 13, 2023

Grazie della condivisione. Secondo me hai ragione, e direi che la distrazione ti permette di supportare la sopravvivenza, la risorsa arricchisce la vita vera.

Like

L ‘energia vitale è fondamentale per affrontare la vita e le scelte quotidiane. Per vivere anziché sopravvivere....


La sofrologia è percorso per una vita libera e consapevole

Like
Stephanie Testa
Stephanie Testa
Dec 18, 2023
Replying to

La sofrologia da i strumenti, e il percorso lo facciamo noi stessi con coraggio e determinazione.

Grazie per la condivizione Grazia.

Like
bottom of page